Muscolo tensore della fascia lata

Il muscolo tensore della fascia lata è un muscolo lungo e appiattito sito nella parte laterale del bacino (osso iliaco). Insieme al grande gluteo il tensore della fascia lata va a costituire lo strato più superficiale dei muscoli esterni dell’anca.

Rappresentazione del muscolo tensore della fascia lata
Nell’immagine è rappresentato il muscolo tensore della fascia lata. In verde sono evidenziati i suoi punti di origine in viola invece l’inserzione.

ORIGINE

Origina dalla spina iliaca (antero-superiore) e dalla cresta iliaca (estremità anteriore).

INSERZIONE

Dai suoi punti di origine il tensore si porta in basso decorrendo lateralmente rispetto al femore. Dopo aver percorso tutto il femore va infine a inserirsi sul condilo laterale della tibia.

Volendo entrare più nel dettaglio i suoi fasci muscolari prima si fondono con la fascia lata formando un ispessimento detto tratto ileo-tibiale. Infine sarà proprio il tratto ileo-tibiale che si inserirà sul condilo laterale della tibia.

La fascia lata è una profonda fascia connettivale piuttosto complessa che riveste i muscoli della coscia garantendone stabilita e protezione.

AZIONE

Tende la fascia lata. Flette, abduce e ruota internamente l’anca. Flette e abduce la coscia. Estende la gamba sulla coscia e stabilizza il ginocchio. Essendo uno stabilizzatore di anca e ginocchio il tensore della fascia lata contribuisce al mantenimento della stazione eretta favorendo una corretta deambulazione sia nella camminata che nella corsa.

INNERVAZIONE

Il muscolo tensore della fascia lata è innervato dal nervo gluteo superiore (L4, L5, S1).

Leave a Reply